La Cantina Karamolegos si trova a Exo Gonià, nell'isola di Santorini.

Fondata nel 1952 da Artemis Karamolegos, la cantina ha avuto una profonda ristrutturazione nel 2004 ad opera dell'omonimo nipote del fondatore. Dove per cantina va intesa l'intera filiera di produzione: vigneti di proprietà, selezione dei fornitori delle uve, attrezzature della cantina vera e propria e, soprattutto, filosofia di produzione.

Artèmis  Karamolegos investe nei vigneti, vecchi anche di cento anni e, di conseguenza, sulle uve, per arrivare a rappresentare un'autentica espressione del territorio.

Le uve di riferimento della Cantina Karamolegos, e non potrebbe essere altrimenti, sono quelle autoctone dell'isola: Assyrtiko, Aidani, Athiri fra le bianche, Mandilarià e Mavrotragano fra le bacche rosse.

Nascono così diversi vini. Dalle vigne più giovani di Assyrtiko il Terra Nera, espressione immediata e felice di queste uve, mentre da quelle più vecchie e/o da vigne selezionate vini più complessi e longevi come il 34 (riferimento ai secoli trascorsi dalla seconda colonizzazione dell'isola e di coltivazione ininterrotta della vite sull'isola) ed il Pyritis.

Il Mystirio, infine, è un Assyrtiko da fermentazione spontanea, espressione ancora diversa di questa fenomenale varietà e chiaro indice della ricerca di un'interpretazione ancora più profonda del terroir.

Dal Mavrotragano, varietà rara e recentemente riscoperta, abbiamo l'omonimo vino.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati