L’isola di Cipro è un’antica terra di vino, anzi antichissima. Tanto antica che non è ancora chiaro se le numerose varietà autoctone abbiano un’origine comune, e cioè caucasica, come nel resto dell’Europa o, piuttosto, esistessero sull’isola da tempi più antichi.

Gloria dei vini di Cipro è il Commandaria, un passito noto sin dai tempi delle Crociate, ottenuto dalle uve autoctone Xinisteri e Mavro. Al riguardo è tramandato l’apprezzamento che ne fece Riccardo Cuor di Leone quando, dopo averlo assaggiato, esclamò: “Il Commandaria di tutti i vini è il Re!”.

Ma il vino di Cipro non è solo il Commandaria: ottimi vini si ottengono anche dalle altre varietà autoctone come la Morokanela, la Promara (bianche), il Maratheftiko, lo Giannoudi e la Lefkada (rosse).

Particolarità da sottolineare è che tutte le vigne di Cipro sono a piede franco e questo ne fa il territorio più esteso d’Europa non colpito dalla Filossera.

Visualizzazione di tutti i 7 risultati