La cantina Manousakis si trova a Vatolakkos, a Creta, nelle vicinanze di La Canea (Chania).

Nasce da un sentimento che i greci chiamano "νοστος" e che possiamo tradurre con la parola nostalgia. Il fondatore, Ted Manousakis, emigra giovanissimo da Creta negli Stati Uniti e qui diventa imprenditore di successo. Ma il pensiero della terra di origine rimane vivo e non gli basta di tornare da visitatore. Nasce allora l'idea: "fare" vino ha da sempre una fortissima tradizione nell'isola e Vatolakkos, suo paese natale, non fa eccezione. Anzi, i suoi ricordi d'infanzia sono ben presenti al riguardo.

Nel 1984 decide, allora,  di affidare ad un gruppo di esperti francesi lo studio preliminare per la selezione delle varietà da coltivare. Lo scopo è quello di ottenere uve e, di conseguenza, vini di spessore internazionale e che rappresentino al meglio il territorio. La scelta cade sui vitigni del Rodano: Roussanne, Syrah, Grenache, Mourvedre.

La scelta si dimostra vincente e presto il Nostos Roussane e il Nostos blend (un blend delle quattro uve) si dimostrano vini di grande spessore e interesse, espressioni pienamente mediterranee delle varietà in questione.

La sensibilità verso la propria terra trova conferma nelle pratiche agronomiche che fanno dell'agricoltura biologica e sostenibile il cardine delle coltivazioni.

Negli ultimi anni, la cantina Manousakis ha poi inteso valorizzare anche i vitigni autoctoni cretesi, Vidianò, Romeiko e Moscato di Spina.

Nostos, il viaggio...l'isola di Creta,tornare a casa, la famiglia, la storia, il suolo, il mare, il sole, le erbe di montagna, la passione per l'uva di qualità, tutto in una bottiglia di vino. (Dalle etichette dei vini)

Visualizzazione del risultato